Piante da terrario


Il piante da terrario o come li chiamiamo noi, giardini in una ciotola, sono composizioni naturali costituite da piccoli ecosistemi al loro interno che creano un microclima perfetto per lo sviluppo e la crescita delle piante con cure minime. Queste composizioni sono come giardini eterni e praticamente si curano da sole, hanno bisogno di essere annaffiate solo una volta all'anno!


Come funziona un terrario per piante?

All'interno di un terrario chiuso, tutto funziona come un piccolo ecosistema ben sincronizzato. L'acqua che versiamo quando le prepariamo è già utile per farle vivere il resto dell'anno. Segue il suo ciclo all'interno della ciotola stessa: il sole riscalda la superficie del vetro, che fa evaporare l'acqua liquida, trasformandola direttamente in gas, che, attraverso la condensazione, diventa liquido e ricade per innaffiare nuovamente la ciotola.

Trattandosi di un contenitore chiuso, questo ciclo si ripete e, una volta innaffiato il giardino, l'umidità viene trattenuta all'interno della ciotola. Questa umidità costante non solo giova alle piante e ai microrganismi, ma favorisce anche lo scambio di gas. Inoltre, i microrganismi decompongono la materia organica del substrato, liberando gas come l'anidride carbonica. Questo scambio di gas influisce anche sulla qualità dell'aria nel terrario.

Come devo prendermi cura del mio terrario di piante?

Le piante da terrario o i giardini a ciotola sono facili da mantenere, ma ci sono alcuni consigli fondamentali da tenere a mente.

Luce: posizionate il terrario vicino a una finestra, ma assicuratevi che non sia esposto alla luce diretta del sole, perché potrebbe seccare il muschio e le piante all'interno. È inoltre importante girare la vasca ogni settimana in modo che la luce arrivi da tutti i lati.

Potatura: tagliate i rami che toccano il vetro e lasciate la ciotola aperta per un po' per permettere loro di riprendersi prima di richiuderla.

Annaffiatura: quando il terreno intorno all'albero principale è asciutto, è il momento di annaffiarlo! Di norma, si consiglia di annaffiare una volta all'anno. Utilizzando uno spruzzatore e facendo attenzione a non bagnare il muschio, innaffiare l'area intorno al ficus e alle piante principali.

Temperatura: mantenete il terrario tra i 15 e i 27 gradi centigradi.

Se volete maggiori dettagli su come prendervi cura del vostro terrario, vi lasciamo qui un video che abbiamo su Youtube che spiega tutti i dettagli per avere le vostre piante da terrario perfette.

Le nostre piante da terrario!

A Omotesandōrealizziamo piante da terrario con diversi contenitori e ne abbiamo di tutte le dimensioni. Nei nostri terrari, di solito scegliamo il Ficus Ginseng come elemento principale, poiché è una pianta che prospera in ambienti umidi e si adatta molto bene a questo tipo di composizione. Per aggiungere un tocco di colore al terrario, abbiamo abbinato il ficus alle Phytonias nelle tonalità del rosso, del rosa o del verde. Anche queste piante prosperano in ambienti ad alta umidità. Abbiamo alcuni modelli di terrari che realizziamo anche con asparagi, queste piante vivono senza problemi in condizioni di elevata umidità e danno un tocco molto bello a questi piccoli giardini. Questi sono alcuni dei nostri modelli!

Flora

Natura Verde

Midori

Giardino Gins